EDILIZIA, al via il riordino della tipologia dei provvedimenti amministrativi di assenso

Con il D.lgs. n. 2222016 (pubbl. in Gazzetta Ufficiale n. 277 del 26 novembre 2016, S.O. n. 52), il Governo dà attuazione alla delega di cui all’art. 5, l. n. 1242015, quanto alla precisa individuazione dei procedimenti oggetto di procedimento, anche telematico, di segnalazione certificata di inizio attività o di silenzio assenso ex artt. 19 e 20, l. n. 2411990, nonché di quelli per i quali è necessaria l’autorizzazione espressa e di quelli, al contrario, per i quali è sufficiente una mera comunicazione preventiva (Tabella A al D.lgs.), peraltro rinviando ad un futuro regolamento – da adottarsi entro 60 gg. dall’entrata in vigore del nuovo – la definizione di un glossario unico specifico per le attività edilizie , con individuaizone della categoria di intervento e il conseguente regime giuridico applicabile (art. 1, c. 2).